07/06/2011

Ripartire dal contatto con la materia prima, scommettere sui giovanissimi

Dalla natura, dalle materie più semplici, un laboratorio di esperienza per le nuove generazioni: Arti_Ficio

L’idea si è fatta strada nella mente constantemente in movimento di Stefano Trevisson, chef e grandissimo amante dell'arte. Tutto è cominciato come spesso accade dicutendo a tavola sul come spesso le nuove generazioni siano private di spazi e di occasioni dai ritmi naturali, di come spesso non si conoscano nemmeno questi ritmi.

Così è nato il progetto Arti_Ficio, un laboratorio di creatività per dare l'opportunità ai givanissimi di avere un'occasione per fermarsi ad assaporare il gusto delle emozioni che sprigionano dal gusto della scoperta e che fanno nascere nuove curiosità e nuovi interessi.

Una cornice incantata (Valmorel- BL) per location e quattro straordinari maestri Guglielmo Alfarone (pittore), Stefano Trevisson (Chef), Silvano Da Roit (scultore), Nello Da Pont e Paolo FOrnasier (musicisti) per accompagnare i ragazzi in questo laboratorio di pittura, musica, scultura e cucina che cercherà di trasmettere conoscenze, esperienza e soprattutto la passione per espressioni artistiche, così diverse nella forma, ma simili nella ricerca dell’armonia, che va oltre al gusto estetico e arriva a toccare l’animo in declinazioni intime e personali.

Un viaggio nella tolleranza, passando dal contatto con la natura, che attraversa le emozioni, per aprire le menti, i cuori e le mani al bello, scoprendo che non ha una forma precisa, ma che cerca sempre uno spazio in cui potersi esprimere.

Torna indietro